Home > News > Comunicati Stampa Finanziari > 14 maggio 2012: CdA approva Resoconto intermedio di Gestione al 31/03/2012

14 maggio 2012: CdA approva Resoconto intermedio di Gestione al 31/03/2012

COMUNICATO STAMPA

 Best Union Company S.p.A.: il Consiglio di Amministrazione approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2012

 •          Ricavi consolidati pari a 7.971 mila Euro (6.648 mila Euro al 31 marzo 2011)

•          EBITDA pari a 560 mila Euro (402 mila Euro al 31 marzo 2011)

•          EBIT pari a 142 mila Euro (165 mila Euro al 31 marzo 2011)

•          Posizione Finanziaria Netta positiva per 1.154 mila Euro (era positiva per 1.923 mila Euro al 31 dicembre 2011)

 Bologna, 14 maggio 2012 – Il Consiglio di Amministrazione di Best Union Company S.p.A., riunitosi oggi, ha preso visione ed approvato il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2012.

A livello consolidato il Gruppo ha registrato Ricavi pari a 7.971 mila Euro, in aumento del 20% rispetto ai 6.648 mila Euro dello stesso periodo dell’anno precedente. Questo risultato è stato ottenuto, oltre che per il contributo delle società entrate a far parte del perimetro di consolidamento nel 2011, anche per effetto della crescita organica del  business, realizzata prevalentemente sui mercati esteri ove il gruppo opera.

L’EBITDA consolidato è stato pari a 560 mila Euro (7,02% dei ricavi) contro 402 mila Euro (6,05% dei ricavi) dello stesso periodo dell’anno precedente. Il dato, che comunque risente della stagionalità del business, testimonia un recupero di redditività sull’anno precedente, pur in presenza di una congiuntura molto difficile ed è il frutto delle azioni intraprese sul finire del 2011 volte a migliorare sensibilmente l’efficienza operativa delle strutture e dei processi di gruppo.

L’EBIT del Gruppo è stato pari a 142 mila Euro contro 165 mila Euro dello stesso periodo dell’anno precedente.

Il Gruppo ha registrato al 31 marzo 2012 una Posizione Finanziaria Netta positiva per 1.154 mila Euro (era positiva per 1.923 mila Euro al 31 dicembre 2011 mentre era negativa per 217 mila Euro al 31 marzo 2011) principalmente a motivo della forbice finanziaria esistente tra i rimborsi ai clienti organizzatori e gli incassi dai punti vendita.

 “I risultati del primo trimestre del 2012 confermano come il Gruppo si stia muovendo in coerenza con le linee strategiche delineate dal management nel piano illustrato alla comunità finanziaria, con particolare riferimento al recupero di redditività da realizzarsi anche per il tramite di un rigido controllo dei costi  – ha commentato Luca Montebugnoli, Presidente e Amministratore Delegato di Best Union Company S.p.A. – anche se il quadro macro continua ad essere incerto, penso che il business di riferimento offra interessanti prospettive di generazione di valore per gli azionisti  ”

***

Il Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari di Best Union Company S.p.A.,Licia Montebugnoli, dichiara – ai sensi dell’art. 154-bis, comma 2 del Testo Unico della Finanza (D. Lgs. 58/1998) – che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato stampa, corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.

***

Si rende noto che il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2012 è disponibile presso la Sede Socialee presso Borsa Italiana S.p.A., nonché sul sito internet della Società www.bestunion.it.

***

Il comunicato stampa è disponibile sul sito Internet della Società, all’indirizzo www.bestunion.it.

Best Union Company S.p.A., azienda bolognese costituita nel 1999 e quotata in Borsa nel 2008, è uno dei principali operatori mondiali nel settore della progettazione, produzione, commercializzazione e gestione di sistemi di biglietteria elettronica e controllo accessi e nella gestione ed organizzazione dei servizi di accoglienza e sicurezza negli eventi. Best Union Company è l’unico operatore in grado di offrire in modo integrato gran parte dei sistemi hardware e software e dei servizi necessari allo svolgimento di manifestazioni sportive, fieristiche, di spettacolo in genere e al funzionamento di parchi divertimento.

Leggi l’intero comunicato