Home > News > Comunicati Stampa Finanziari > Comunicati Stampa Finanziari anno 2010 > 30 giugno 2010 – Best Union: Termine piano di acquisto e disposizione azioni proprie e informativa
Comunicati Stampa Finanziari anno 2010 — 30 giugno 2010 19:28

30 giugno 2010 – Best Union: Termine piano di acquisto e disposizione azioni proprie e informativa

Best Union Company S.p.A.:
Termine piano di acquisto e disposizione azioni proprie e informativa ex art. 144 bis Regolamento Emittenti Consob

 

Bologna 30 giugno 2010 – Best Union Company S.p.A. comunica la scadenza del termine del piano di acquisto di azioni proprie autorizzato dall’Assemblea in data 29 dicembre 2008.

Si ricorda che, come divulgato al mercato con comunicato del 18 maggio 2009, il suddetto piano era stato approvato per dotare la Società di un valido strumento che permettesse alla stessa di contribuire, nel rispetto della normativa vigente, a regolarizzare l'andamento delle negoziazioni, sostenere la liquidità e ridurre la volatilità del titolo, ed aumentare la dotazione di azioni proprie utilizzabili, anche per eventuali operazioni strategiche di espansione del gruppo da effettuare mediante alienazione e/o permuta di azioni proprie.

Si ritiene che il piano attuato sia risultato soddisfacente in relazione alla riduzione della volatilità del titolo e al sostegno alla liquidità.
In esecuzione del programma di acquisto e disposizione, la Società rende noto di aver acquistato n. 109.708 azioni al prezzo medio unitario di 1,675 Euro nel periodo compreso tra il 29 dicembre 2008 ed il 29 giugno 2010.

Inoltre, in base agli impegni assunti nell’ambito dell’Offerta Pubblica di Vendita e di Sottoscrizione di azioni ordinarie Best Union S.p.A., effettuata nel periodo dal 6 maggio 2008 al 15 maggio 2008, la Società comunica che in data 21 Luglio 2009 è stato eseguito il trasferimento di n. 67.846 azioni (c.d. “Azioni Aggiuntive”) a favore dei sottoscrittori assegnatari.

Alla data del 29 giugno 2010, la Società pertanto detiene un totale di n.473.338 azioni, pari al 5,062% del Capitale Sociale. Best Union Company S.p.A. comunica inoltre, ai sensi e per gli effetti dell’art. 144-bis, comma 3, del Regolamento Emittenti, che, in esecuzione della delibera assunta dall’Assemblea degli Azionisti in data 30 aprile 2010, il Consiglio di Amministrazione ha dato avvio a partire dalla data odierna ad un nuovo piano di acquisto e disposizione di azioni proprie, per un numero massimo di n. 461.754 azioni ordinarie, pari al 4,938% del capitale sociale, tenuto conto delle azioni attualmente detenute dalla Società e, comunque, nel rispetto dei limiti di legge.

L’autorizzazione per l’acquisto e disposizione di azioni proprie è stata deliberata per la durata massima consentita, cioè per il periodo di 18 mesi a partire dalla data del 30 giugno 2010.
Gli acquisti saranno effettuati ad un prezzo non superiore del 10% rispetto al prezzo di riferimento registrato dalle azioni ordinarie Best Union nella seduta di Borsa precedente ogni singola operazione e non inferiore del 10% rispetto al prezzo di riferimento registrato dalle azioni ordinarie Best Union nella seduta di Borsa precedente ogni singola operazione e, comunque, nel rispetto delle disposizioni normative e regolamentari vigenti e, in particolare, per quanto concerne i criteri di determinazione del prezzo, dell'art. 5 del Regolamento CE 2273/2003 o, se ritenuto opportuno, dalle prassi ammesse.
Il programma per l’acquisto e disposizioni di azioni proprie è motivato dall’opportunità di dotare la Società di un valido strumento che permetta alla stessa di: i) contribuire, nel rispetto della normativa vigente, a regolarizzare l'andamento delle negoziazioni, aumentare la liquidità e ridurre la volatilità del titolo, ii) aumentare la dotazione di azioni proprie utilizzabili, anche per eventuali operazioni strategiche di finanza straordinaria e/o di espansione del gruppo da effettuare mediante alienazione e/o permuta di azioni proprie.
Le operazioni di acquisto verranno effettuate sul mercato regolamentato ai sensi della lettera b) dell’art. 144 bis del Regolamento Emittenti, nel rispetto di quanto stabilito dall’art. 132 del Testo Unico delle Finanza e secondo le modalità previste dall’art. 2.6.7 del Regolamento dei mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A. e, pertanto, nel rispetto della parità di trattamento tra gli azionisti.

 

Visualizza l'intero comunicato…