Home > News > Comunicati Stampa Finanziari > Comunicati Stampa Finanziari anno 2011 > 13 ottobre 2011 – Approvata la fusione per incorporazione della controllata totalitaria Omniticket Network S.r.l. in Best Union Company S.p.A
Comunicati Stampa Finanziari anno 2011 — 13 ottobre 2011 14:21

13 ottobre 2011 – Approvata la fusione per incorporazione della controllata totalitaria Omniticket Network S.r.l. in Best Union Company S.p.A

Bologna, 13 ottobre 2011 – Il consiglio di amministrazione di Best Union Company S.p.A, riunitosi in data odierna sotto la presidenza di Luca Montebugnoli, ha deliberato, nelle forme di legge, di approvare la fusione per incorporazione della società interamente controllata Omniticket Network S.r.l. in Best Union Company S.p.A.

Sempre in data odierna, l’assemblea di Omniticket Network S.r.l. ha approvato la fusione per incorporazione della medesima in Best Union Company S.p.A.Tale fusione ha la finalità di concentrare nella capogruppo le attività della società incorporanda in coerenza con il piano operativo strategico del Gruppo che prevede una semplificazione e razionalizzazione della struttura del Gruppo stesso.

Il verbale della delibera di fusione di Best Union Company S.p.A sarà messo a disposizione del pubblico nei termini stabiliti dalle attuali disposizioni di legge e regolamentari.

La stipula dell’atto di fusione avverrà nel rispetto dei termini di legge.

Best Union Company S.p.A., azienda bolognese costituita nel 1999 e quotata in Borsa nel 2008, è uno dei principali operatori mondiali nel settore della progettazione, produzione, commercializzazione e gestione di sistemi di biglietteria elettronica e controllo accessi e nella gestione ed organizzazione dei servizi di accoglienza e sicurezza negli eventi.

Best Union Company è l’unico operatore in grado di offrire in modo integrato gran parte dei sistemi hardware e software e dei servizi necessari allo svolgimento di manifestazioni sportive, fieristiche, di spettacolo in genere e al funzionamento di parchi divertimento.

 

Leggi l’intero comunicato