Home > News > Comunicati Stampa > Cda approva Progetto di Bilancio al 31/12/2017

Cda approva Progetto di Bilancio al 31/12/2017

Best Union Company S.p.A. – Il Consiglio di Amministrazione approva il Progetto di Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2017 ed il Progetto di Bilancio Consolidato di Gruppo al 31 dicembre 2017[1]:

             

  • Ricavi consolidati pari a 80.821 mila Euro (56.750 mila Euro al 31 dicembre 2016)
  • EBITDA[2] pari a 8.726 mila Euro (7.121 mila Euro al 31 dicembre 2016)
  • EBIT pari a 4.018 mila Euro (2.949 mila Euro al 31 dicembre 2016)
  • Risultato Netto di Gruppo pari a 2.799 mila Euro (2.383 mila Euro nel 2016)
  • Indebitamento Finanziario Netto negativo per 114 mila Euro (negativo per 1.195 mila Euro al 31 dicembre 2016)

 

Bologna, 26 aprile 2018– Il Consiglio di Amministrazione di Best Union Company S.p.A., riunitosi oggi, ha esaminato ed approvato il Progetto di Bilancio di esercizio della Società al 31 dicembre 2017 nonché il Progetto di Bilancio Consolidato di Gruppo al 31 dicembre 2017.

Il Gruppo ha realizzato nell’esercizio 2017 una buona performance in termini di Ricavi, di EBITDA, di Risultato Operativo. Si registra inoltre una performance positiva dell’utile netto che risulta pari a 2.799 mila Euro. Dal punto di vista finanziario il Gruppo registra una consistente riduzione dell’esposizione finanziaria con un Indebitamento Finanziario Netto che passa da 1.195 mila Euro dello scorso esercizio a 114 mila Euro nel 2017.

A livello consolidato il Gruppo ha registrato Ricavi pari a 80.821 mila Euro, in aumento del 42,42% rispetto ai 56.750 mila Euro dello stesso periodo dell’anno precedente, registrando un nuovo record storico di fatturato.

L’EBITDA è stato pari a Euro 8.726 migliaia (10,8% dei ricavi), con un incremento di Euro 1.605 migliaia rispetto al corrispondente periodo dell’esercizio precedente (Euro 7.121 migliaia pari al 12,55% dei ricavi). Ci riteniamo soddisfatti del livello di marginalità raggiunto nel 2017 e tutta la struttura è costantemente impegnata nell’ottica di miglioramento dell’efficienza delle procedure e dei processi interni.

 

L’andamento dei ricavi nell’esercizio 2017 è stato influenzato:

–            dalla buona e significativa performance della Capogruppo Best Union Company S.p.A. che ha espresso una crescita significativa in tutti i mercati di business di riferimento;

–             dai ricavi della controllata Big Bang S.r.l. derivanti dall’organizzazione e gestione dell’evento epocale “Vasco Modena Park 01.07.17” svoltosi in data 1° luglio 2017 presso il Parco Enzo Ferrari di Modena che ha celebrato con una unica data il 40esimo dell’attività artistica di Vasco Rossi;

–            dai ricavi derivanti dall’acquisizione del 100% del capitale della Bookingshow Ticketing S.r.l., che sono stati consolidati all’interno di Best Union Company S.p.A per un periodo di circa 5 mesi;

–            dall’incremento delle performance della controllata HB Communication;

–            dal consolidamento dei ricavi sui mercati esteri, con particolare riferimento all’incremento dei ricavi consuntivati dalla controllata francese IREC SaS, che ha avuto una crescita in termini di fatturato dovuti all’acquisizione di importanti progetti e commesse di durata pluriennale;

–            dai ricavi derivanti dalle attività di Enta Australasia, società licenziataria del software Enta di proprietà di Best Union UK, acquisita ad inizio Ottobre 2016 i cui ricavi nel 2017 sono stati consolidati totalmente all’interno del Gruppo.

 

Per quanto riguarda la ripartizione del fatturato per segmenti di business, si evidenzia quanto segue:

  • Settore “Fiere“: si registra un andamento sostanzialmente stabile dei ricavi rispetto all’esercizio precedente, che passa da 8,5 milioni di Euro del 2016 a 8,2 milioni di Euro dell’esercizio 2017. Il Gruppo quindi conferma il livello di fatturato sui clienti del mondo fieristico che continua a rappresentare uno dei principali mercati di riferimento del Gruppo a livello nazionale. Nel complesso, il settore ha comunque riscontrato un positivo andamento della marginalità, con un EBITDA di settore pari a 17,1%;
  • Settore “Leisure& Entertainment e Cultura”: si registra una buona performance in termini di ricavi, che passano da 42,5 milioni di Euro nel 2016 a 64,5 milioni di Euro nel 2017. L’incremento è dovuto principalmente alla performance di Big Bang S.r.l., controllata del Gruppo Best Union, attiva a partire dal 2017, oltre alla buona e generale performance del L’EBITDA di settore è pari a 8,1%;
  • Settore “Sport“: si registra un forte incremento dei ricavi rispetto all’esercizio precedente, che passano da 5,7 milioni di Euro nel 2016 a 8,1 milioni di Euro nel 2017. Tale incremento è dovuto alla performance positiva dei clienti esistenti e all’acquisizione di importanti nuove commesse derivanti anche dall’acquisizione di Bookingshow Ticketing S.r.l.. La marginalità di settore è pari a 13,2% con un forte incremento rispetto al 2016 in cui si attestava al 7,1%.

 

[1] Le procedure di audit dei dati riportati sono in fase di ultimazione per cui potrebbero subire minori variazioni prima dell’approvazione da parte dell’Assemblea dei Soci. In ogni caso, la Relazione della Società di Revisione portante certificazione del bilancio sarà messa integralmente a disposizione del pubblico insieme alla Relazione Finanziaria Annuale nei termini di legge.

[2] IAP: L’EBITDA è rappresentato dal risultato operativo al lordo degli ammortamenti e svalutazioni, degli oneri per contenziosi ed escludendo gli oneri e proventi non ricorrenti. L’EBITDA così definito è una misura utilizzata dal management della Società per monitorare e valutare l’andamento operativo della stessa e non è identificata come misura contabile nell’ambito degli IFRS e, pertanto, non deve essere considerata una misura alternativa per la valutazione dell’andamento del risultato del Gruppo. Poiché la composizione dell’EBITDA non è regolamentata dai principi contabili di riferimento, il criterio di determinazione applicato dal Gruppo potrebbe non essere omogeneo con quello adottato da altre società e quindi non comparabile.

Scarica l’intero Comunicato Stampa in pdf