Home > News > Comunicati Stampa > Cda approva Resoconto intermedio di Gestione al 31/03/2016

Cda approva Resoconto intermedio di Gestione al 31/03/2016

GRUPPO BEST UNION: RICAVI E MARGINALITA’ IN CRESCITA NEL PRIMO TRIMESTRE 2016:

–        Ricavi in crescita del 7,0% sull’esercizio precedente;

–        EBITDA in crescita del 7,9% rispetto all’esercizio precedente;

–        EBIT in aumento del 70,2% rispetto al 31 marzo 2015.

  • Ricavi consolidati pari a 14.094 mila Euro (13.167 mila Euro al 31 marzo 2015) +7,0% sull’anno precedente;
  • EBITDA pari a 1.580 mila Euro (1.465 mila Euro al 31 marzo 2015) +7,9% sull’anno precedente;
  • EBIT pari a 1.040 mila Euro (611 mila Euro al 31 marzo 2015) +70,2% sull’anno precedente;
  • Indebitamento Finanziario Netto per 4.453 mila Euro (al 31 dicembre 2015 l’Indebitamento Finanziario Netto era pari a 4.809 mila Euro).

 Bologna, 12 maggio 2016 – Il Consiglio di Amministrazione di Best Union Company S.p.A., riunitosi oggi, ha preso visione ed approvato il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2016.

I Ricavi Consolidati del Gruppo ammontano a 14.094 mila Euro e hanno registrato una crescita del 7,0% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente. L’incremento dei ricavi del periodo gennaio – marzo 2016, rispetto all’analogo periodo dell’esercizio 2015, è stato influenzato principalmente dai nuovi progetti, alcuni dei quali già completati e altri in fase di realizzazione e/o avvio nel 2016. I Ricavi Consolidati al 31 marzo 2015 ammontavano a 13.167 mila Euro.

L’EBITDA è pari a Euro 1.580 migliaia contro Euro 1.465 migliaia del periodo gennaio – marzo 2015 ed evidenzia un incremento di Euro 115 migliaia (+7,9%). Dal punto di vista della marginalità il Gruppo conferma sostanzialmente il livello di performance relativo allo stesso periodo dell’esercizio precedente.

L’EBIT è pari a Euro 1.040 migliaia contro Euro 611 migliaia del periodo gennaio-marzo 2015 ed evidenzia un incremento di Euro 429 migliaia (+70,2%). Il miglioramento del Risultato Operativo è sostanzialmente dovuto all’assenza di costi straordinari nel periodo di riferimento.

Al 31 marzo 2016 il Gruppo presenta un Indebitamento Finanziario Netto pari a 4.453 mila Euro rispetto ad un indebitamento netto di 4.809 mila Euro al 31 dicembre 2015. Il miglioramento della Posizione Finanziaria Netta del Gruppo al 31 marzo 2016 è principalmente attribuibile (i) alla dinamica di periodo degli incassi dei crediti verso clienti; (ii) alla stagionalità degli incassi delle prevendita in particolare della società Best Union S.p.A.

Luca Montebugnoli, Presidente di Best Union Company S.p.A. ha commentato: “Registriamo nel primo trimestre del 2016 il quinto trimestre consecutivo di crescita pur in assenza di eventi straordinari come Expo ed avendo deconsolidato Stadium in quanto definita attività destinata alla vendita. Pur continuando ad essere in presenza di un periodo economico di riflessione a livello mondiale ed avendo di fronte le incertezze del referendum sulla cd. Brexit, il management si sente confidente di poter rispettare le previsioni del piano triennale presentate nel 2014 per il triennio 2014-2016”.

Scarica il Comunicato Stampa in pdf