Home > Investor Relation > Assemblea Soci > Assemblea soci del 29 aprile 2011 > Informazioni ai sensi dell’art. 125-bis del TUF

Informazioni ai sensi dell’art. 125-bis del TUF

Informazioni sul capitale sociale

Il capitale sociale è suddiviso in n. 9.350.924 azioni ordinarie del valore nominale di euro 0,50 ciascuna; ogni azione ordinaria dà diritto ad un voto nelle assemblee ordinarie e straordinarie della Società.

Al momento della convocazione, la Società detiene, direttamente, n. 81.825 azioni proprie, pari allo 0,875% del capitale sociale, per le quali, ai sensi di legge, il diritto di voto e agli utili è sospeso.

Legittimati a partecipare all’assemblea

Ai sensi di legge e dell’articolo 10 dello Statuto sociale la legittimazione all’intervento in assemblea e all’esercizio del diritto di voto è attestata da apposita comunicazione alla Società, effettuata ai sensi di legge da un intermediario abilitato, in conformità alle evidenze risultanti dalle proprie scritture contabili, in favore del soggetto cui spetta il diritto di voto sulla base delle evidenze relative al termine della giornata contabile del 18 aprile 2011. Le registrazioni in accredito e in addebito, compiute sui conti successive a tale data, non rilevano ai fini della legittimazione all’esercizio del diritto di voto nell’Assemblea.

Le suddette comunicazioni dovranno essere fatte pervenire dall’intermediario alla Società entro i termini stabiliti dalla normativa vigente. Resta ferma la legittimazione all’intervento e al voto qualora le comunicazioni siano pervenute alla Società oltre i termini indicati purché entro l’inizio dei lavori assembleari.

La partecipazione degli Azionisti in Assemblea è regolata dalle norme di legge e regolamentari in materia, nonché dalle disposizioni contenute nel Regolamento assembleare vigente disponibile sul sito internet www.bestunion.it.

Procedura per la partecipazione e il voto per delega

Coloro ai quali spetta il diritto di voto possono farsi rappresentare in Assemblea mediante delega scritta, nei casi e nei limiti previsti dalla legge e dalle disposizioni regolamentari vigenti. Un modulo di delega è altresì disponibile sul sito internet della Società all’indirizzo www.bestunion.it, nella sezione Investor Relation, nonché presso la sede sociale. La delega può essere notificata alla Società, mediante invio a mezzo raccomandata presso la sede legale della Società ovvero mediante comunicazione elettronica, all’indirizzo di posta elettronica ir@bestunion.it

La delega potrà essere conferita, con istruzioni di voto a Sofir Fiduciaria S.r.l. – Piazza dei Martiri 1/2–Bologna, all’uopo designata dalla Società ai sensi dell’art. 135-undecies del D. Lgs. 58/98 (TUF) a condizione che essa pervenga, mediante invio a mezzo lettera raccomandata presso la sede legale della Società ovvero mediante comunicazione elettronica all’indirizzo di posta giuseppe.chieffo@sofirfiduciaria.it, entro la fine del secondo giorno di mercato aperto precedente la data fissata per l’assemblea ossia entro il 27 aprile 2011; la delega ha effetto per le sole proposte in relazione alle quali siano conferite istruzioni di voto.

Si precisa che, nel caso si verifichino circostanze ignote ovvero in caso di modifica o integrazione delle proposte presentate in assemblea, Sofir Fiduciaria S.r.l., in qualità di Rappresentante Designato,  in via del tutto cautelativa, non intende esprimere un voto difforme da quello indicato nelle istruzioni ricevut

Qualora i moduli di delega non possano essere resi disponibili in forma elettronica, gli stessi saranno trasmessi a semplice richiesta da effettuare telefonicamente al n.ro +39 051 5881511.

Non sono previste procedure di voto per corrispondenza o con mezzi elettronici.

Diritto di porre domande prima dell’assemblea

Ai sensi dell’art. 127-ter del D. Lgs. 58/98 (TUF) i soci possono porre domande sulle materie all’ordine del giorno anche prima dell’assemblea.

Le domande devono essere indirizzate per iscritto alla Società a mezzo raccomandata presso la sede legale della Società o mediante comunicazione elettronica all’indirizzo di posta ir@bestunion.it oppure mediante compilazione dell’apposito modulo . La domanda deve essere corredata con i dati anagrafici del socio richiedente (cognome e nome o denominazione nel caso di ente o società, luogo e data di nascita e codice fiscale).

Hanno diritto di ottenere risposta coloro che attestano la titolarità delle azioni alla data del 18 aprile 2011 (record date). A tal fine deve essere prodotta, anche successivamente alla domanda e con le stesse modalità previste per l’inoltro di quest’ultima, una certificazione rilasciata dall’intermediario depositario attestante la titolarità delle azioni in capo al richiedente stesso con validità alla suddetta data. Nel caso l’azionista abbia richiesto al proprio intermediario depositario la comunicazione di legittimazione per partecipare all’assemblea, sarà sufficiente riportare nella richiesta i riferimenti di tale comunicazione eventualmente rilasciati dall’intermediario o quantomeno la denominazione dell’intermediario stesso.

Alle domande pervenute entro il 28 aprile 2011 (giorno precedente l’assemblea) sarà data risposta, dopo aver verificato la loro pertinenza e la legittimazione del richiedente, con lo stesso mezzo utilizzato dal richiedente oppure, al più tardi, in occasione dell’assemblea.

Diritto di integrare l’ordine del giorno

Ai sensi dell’art. 126-bis del D. Lgs. 58/98 (TUF) i soci che, anche congiuntamente, rappresentino almeno il 2,5% del capitale sociale possono chiedere, entro il 9 aprile 2011 (entro 10 giorni dalla pubblicazione dell’avviso di convocazione dell’Assemblea), l’integrazione dell’elenco delle materie da trattare indicando nella domanda gli ulteriori argomenti proposti.

Le richieste devono essere presentate per iscritto alla Società a mezzo raccomandata  indirizzata alla sede legale della Società in Via A. Canova, 16/20 – 40138 Bologna ovvero mediante comunicazione elettronica all’indirizzo di posta ir@bestunion.it , a condizione che pervengano alla Società entro il termine di cui sopra, corredate da una relazione sulle materie di cui si propone la trattazione.

Unitamente alla richiesta deve essere prodotta la certificazione rilasciata dall’intermediario attestante la titolarità delle azioni in capo ai soci richiedenti con validità alla data della richiesta stessa.