Home > News > La stagione del Teatro di Roma, Lavia grande protagonista
News — 13 novembre 2013 09:00

La stagione del Teatro di Roma, Lavia grande protagonista

adon-7La stagione 2013-14 del Teatro di Roma si è aperta all’insegna di un’ampia offerta culturale spaziante dai grandi classici alla drammaturgia contemporanea.

La Nuova Stagione del Teatro di Roma – la terza firmata dal direttore Gabriele Lavia – apre il palcoscenico della storica sala dell’Argentina per offrire al pubblico una densa proposta culturale nella convinzione che fare teatro sia un bene pubblico da condividere con la città. Una programmazione che ai classici affianca la drammaturgia contemporanea con le firme dei maestri della scena, prestigiose presenze internazionali e una speciale attenzione alle realtà artistiche dell’area romana. Oltre venti titoli che allargheranno i confini dello Stabile per estendersi al Teatro Palladium a ribadire – come sottolinea Lavia – che “il nostro palcoscenico si è disteso nell’abbraccio di un unico pensiero il teatro per l’uomo”. Così, al Palladium si alterneranno Peter Stein con Il ritorno a casa di Harold Pinter, Daniel Pennac con la lettura-teatrale del suo romanzo Journal d’un corps, e Daria Deflorian e Antonio Tagliarini con Ce ne andiamo senza darvi troppe preoccupazioni. All’Argentina Gabriele Lavia porta in scena Henrik Ibsen con I pilastri della società. Tra gli appuntamenti imperdibili, Antonio Latella con Francamente me ne infischio, Pippo Delbono con Orchidee, Marco Paolini con Ballata di uomini e cani. Ed ancora, Andrej Končalovskij con La bisbetica domata di Shakespeare, Alfredo Arias con Circo Equestre Sgueglia di Raffaele Viviani, e il maestro Luca Ronconi con Pornografia dal romanzo di Witold Gombrowicz. La riflessione intorno al significato di essere e sentirsi cittadini europei nell’articolato progetto Il ratto d’Europa di Claudio Longhi. Inoltre, tre capolavori senza tempo di Shakespeare con RIII – Riccardo Terzo di Alessandro Gassmann, Lear di Lisa Ferlazzo Natoli e Amleto di Andrea Baracco. Ed ancora, uno spazio dedicato al teatro danza con Robinson di Mk. Infine, uno sguardo sul mondo anglosassone con Frost/Nixon di Peter Morgan firmato da Ferdinando Bruno e Elio De Capitani.

Partner del Teatro di Roma, Amit e il Gruppo Best Union vi invitano a scoprire insieme le proposte teatrali della Capitale, certi di mettervi a disposizione quanto di meglio possa offrire l’arte della recitazione.

Visita il sito
www.teatrodiroma.net

Tickets
www.vivaticket.it